Money Management e Trading

27 11 2016 - No commento
ProRealTime

Tradare per guadagnare denaro o tradare per limitare le perdite? La seconda opzione è sicuramente la migliore ed è proprio quello che il Money Management si prefigge di fare.

Cos’è il Money Management

Il Money Management è l’arte di gestire il proprio capitale applicando un’attenta gestione del rischio. Dopo la psicologia del trader è l’elemento più importante del trading, per quanto venga spesso trascurato dai principianti, che si concentrano invece su guadagni e analisi tecnica. La regola d’oro per sopravvivere in borsa, e la scelta del termine “sopravvivere” non è casuale poiché il guadagno di un trader corrisponde sempre alla perdita di un altro, è innanzi tutto conoscere se stessi e saper gestire il proprio capitale.

Il Money Management o l’arte del pessimismo

Il capitale è l’elemento chiave del vostro trading, è il vostro avviamento. Più è elevato e maggiori sono le possibilità di farlo crescere e di contenere i rischi, come fanno le aziende. Dovete infatti considerare il vostro capitale come quello di un’azienda: ogni euro è importante. Mi sorprende sempre sentire qualcuno lamentarsi che una fila di pane costa 10 centesimi in più e poi vedere quella stessa persona gestire il suo capitale senza considerare minimamente i rischi che corre.

Prima di aprire una posizione, dovete chiedervi: “A quali rischi espongo il capitale?” e non “Quanto posso guadagnare?”. Considerate le potenziali perdite adottando un approccio pessimistico.

Per quanto mi riguarda, prima di aprire una posizione swing mi chiedo: se investo e nelle ore successive l’indice perde il 20% quale sarà la mia situazione? Posso sopravvivere? Se la risposta è affermativa, investo. Se la risposta è no, non assumo quella posizione oppure riduco l’effetto leva. Ovviamente, è anche possibile piazzare degli stop. Ricordatevi tuttavia una cosa: gli stop non sono garantiti. Se si verificano determinati eventi, lo stop può essere eseguito al 3% in meno rispetto a quanto avevate previsto. Avete impostato una leva di 10 e in 5 secondi vi ritrovate a perdere il 30%? IG Markets propone degli stop garantiti. È uno dei pochi broker a farlo e questo potrebbe davvero salvarvi la vita… pensateci…

Money Management e Trading O la sopravvivenza in borsa

Money Management e Trading O la sopravvivenza in borsa

Il Money Management è indispensabile per sopravvivere in borsa

Quando si investe in borsa pagherete ogni singolo errore. Potete guadagnare per anni e perdere tutto in 20 secondi se utilizzate delle leve troppo elevate o se non avete impostato degli stop garantiti. Negli ultimi 10 anni, ci sono stati gli attentati negli Stati Uniti, i flash crack (alcune azioni hanno perso il 90% del loro valore in 5 minuti), vendite massicce su futures Dax da parte di Société Générale che hanno fatto crollare le quotazioni dei futures (effetto Kerviel), un trader che ha messo in crisi le borse effettuando un ordine di vendita per 1 miliardo invece che 1 milione (anche se sono stato sempre scettico riguardo a questa spiegazione). Ciascuno di questi eventi avrebbe potuto mandarvi immediatamente in rovina. Esaminando tutti questi importanti avvenimenti, si nota che, in media, le borse sono esposte a un grave rischio ogni 18 mesi. Da un punto di vista statistico, se non operate con la giusta attenzione la vostra aspettativa di vita in borsa è pertanto di 18 mesi.

Visto che voglio tradare per i prossimi 40 anni con il mio capitale, applico un money management molto rigoroso per preservarlo. A mio parere, non perdere denaro è più importante che guadagnarne. Tutti possono guadagnare denaro: è sufficiente consultare un qualsiasi forum di borsa per leggere gli exploit di alcuni trader, che in una settimana hanno messo a segno un +200%. Un ottimo risultato, indubbiamente. Ma 2 settimane o 2 mesi dopo, non si sa più nulla di loro. E questo non perché sono diventati miliardari, semplicemente perché hanno avuto una giornata storta e hanno perso tutto. Voi dovete durare, non fare un exploit e scomparire.

Varie strategie di Money Management

Dovete adattare il vostro Money Management al capitale. La strategia più semplice è definire un limite di perdita. Per quanto mi riguarda, stabilisco una perdita massima giornaliera in euro. Se raggiungo questo limite, smetto di tradare. Si tratta di una misura di Money Management semplice, ma della massima efficacia, poiché consente di controllare totalmente le perdite ed evitare le brutte sorprese.

Questo Money Management consiste nell’accettare una specifica perdita che non mette a rischio il capitale. In questo modo, potrete rapidamente recuperare il capitale perso, non rischierete di rovinarvi e non subirete più la situazione, anzi la controllerete. Ovviamente, è molto difficile accettare di perdere denaro. Si tende a lasciar correre, aspettare che succeda qualcosa... Un miracolo magari... A volte questa strategia funziona, ma basta una sola volta, un unico giorno, e la perdita sarà talmente alta che non vi resterà più nulla.

La mia perdita massima corrisponde al doppio degli obiettivi di guadagno giornalieri. Se concludo una giornata in rosso, devo poter recuperare questa perdita in 1 o 2 giorni. A volte me ne occorrono 3, una settimana al massimo, ma il mio capitale non viene intaccato. Ho perso tempo, non denaro. Questa strategia funziona soltanto se avete un tasso di successo vicino al 66%. Sotto questa soglia, vi consiglio di trovarvi un’altra occupazione, perché prima o poi le perdite eroderanno il vostro capitale.

I limiti del Money Management per i piccoli investitori

A volte si legge che non bisogna rischiare più dell’1% del capitale per ogni operazione. In teoria, questo approccio non fa una piega: è infatti poco probabile che, di 100 operazioni effettuate, tutte generino perdite. Ma questo tipo di gestione è valido per gli Hedge Fund che dispongono di fondi importanti e beneficiano di commissioni molto basse. Se avete a disposizione € 10.000, è praticamente impossibile registrare le perdite ogni € 100, in ragione delle commissioni ridotte, della dimensione minima dei lotti, ecc. Se però avete € 1.000.000, è facile tenere sotto controllo una perdita di € 10.000.

È proprio questo il paradosso del money management in borsa: è una tecnica particolarmente efficace con capitali elevati. Al contrario, se disponete di un capitale limitato, con un rigoroso money management sarà più difficile guadagnare denaro, poiché i vostri stop saranno più brevi e sverranno eseguiti con maggiore frequenza. In pratica, più alto è il capitale e più è facile guadagnare correndo pochi rischi. Meno denaro si ha a disposizione, è più sarà difficile guadagnare poiché i rischi saranno più elevati anche se vi dotate di un’attenta strategia di Money Management.

Conclusione sul Money Management

È necessario trovare una strategia di Money Management adatta al vostro capitale. Dovete sempre prevedere il peggio, perché prima o poi arriverà. Ma quel giorno, ci saranno quelli che non si rialzeranno più e quelli che incasseranno il colpo, per poi rimettersi in marcia. Quale dei due vorreste essere?

Money Management e Trading
5 2 votes
ProRealTime Trading

  Perché trado i CFD e i Futures allo stesso tempo?

  Perché trado con ProRealTime CFD e ProRealTime Futures?

  Provi con un conto gratuito Demo o Reale

Condividi questo articolo, fa bene alla salute!
Twitter Facebook Google Plus Linkedin email

Nessun commento per Money Management e Trading

Lascia un commento